Archivi del mese: Maggio 2012

Le mamme al tempo della crisi

Le mamme al tempo della crisi.

Quaderni socialisti

Sconfitta storica per Angela Merkel Cdu umiliata in Nord Reno-WestfaliaAngela Merkel (reuters)

BERLINO – Disfatta pesantissima, debacle doppia rispetto alle previsioni, per la Cdu della Cancelliera Angela Merkel alle elezioni di oggi nel Nordreno-Westfalia, il più popoloso Stato dei 16 della Repubblica federale e cuore industriale, minerario, operaio e politico del paese. Le sinistre democratiche volano grazie al trionfo della Spd, e la cancelliera esce così gravemente indebolita anche sul fronte europeo: la sua richiesta ossessiva di rigore a ogni costo perde peso e forza, perché la Spd chiede (come Monti e Hollande) impegni per la crescita, in cambio della ratifica del fiscal compact. Quando tra 48 ore circa Merkel riceverà alla cancelleria il presidente eletto francese, il socialista François Hollande appunto, sarà più debole davanti alle sue richieste di non voler governare l’Europa da sola e di fare di più per crescita e occupazione.

Vediamo i risultati, secondo le proiezioni di solito molto precise delle tv Ard e Zdf…

View original post 53 altre parole

Quaderni socialisti

 

L’ultimo dossier del US Government Accountability Office (la Corte dei Conti americana), reso pubblico il 20 marzo scorso è destinato a scoperchiare la più grande truffa della storia militare americana (e italiana). Il rapporto è dedicato al programma Joint Fight Striker, ossia la realizzazione dei cacciabombarderi F-35 costata fino ad oggi 170 miliardi, 17 miliardi (praticamente il costo di una manovra economica) alla sola Italia . Il rapporto dei “contabili” di Washington dice una cosa molto chiara e inquietante: la produzione degli F35 (compresi i 135, poi diventati 90, che il nostro governo ha precipitosamente acquistato) è iniziata con la pratica della “concurrency”, ossia quando ancora gli studi, i test a terra e in volo, i collaudi dei singoli componenti non si erano conclusi. Con una conseguenza clamorosa: i cacciabombardieri sono difettosi.

“Il design dell’F35 -spiega il rapporto- è quasi certamente da rifare, perché  l’apparecchio non vola bene, dà ‘scossoni”; esiste…

View original post 125 altre parole

Terrorismi

Terrorismi.

I talebani de noantri in marcia

I talebani de noantri in marcia.

Quaderni socialisti

MES ESM trattato ratifica Fondo salva-stati Lidia Undiemi Claudio Messora Byolu Byoblu.com

Il MES (Esm in inglese) è il Meccanismo di Stabilità Europea. Il cosiddetto fondo salva-stati. Sembra una cosa buona, ma con il MES ci stiamo per indebitare di 125 miliardi di euro. 15 dovremo darli subito, e siccome non li abbiamo, dovremo fare nuovi debiti. Nuovi debiti significa nuovi interessi. Per cosa? Per essere “salvati”, nella malaugurata ipotesi dovessimo fallire. Ma come verremo salvati? Ci daranno semplicemente i soldi, un po’ come farebbe un’assicurazione a fronte del pagamento di un premio, al verificarsi di un sinistro? No, ce li presteranno. Nuovi debiti. Paghiamo 125 miliardi per avere la possibilità di farci prestare dei soldi a interessi elevati. Ve l’hanno mai raccontata così? Anzi: ve l’hanno mai raccontata in un qualsiasi modo?

LEGGI TUTTO…

View original post

Il buio nel Mezzogiorno

Il buio nel Mezzogiorno.

L’Italia della Diaz

L’Italia della Diaz.

Euro, a che gioco giochiamo?

Euro, a che gioco giochiamo?.

Quaderni socialisti

pier-luigi-bersani_e_la_castaPier Luigi Bersani ha parlato chiaro subito dopo le elezioni: “I nostri elettori hanno compreso la scelta di sostenere il governo Monti”. Eppure alcune scelte rimangono incomprensibili. Non c’è alibi che tenga. Monti o non Monti. Come quella di votare contro l’emendamento presentato il 2 maggio dai senatori Idv Belisario, Pardi, Lannutti e Bugnano che ha reso possibile un taglio alle stellari pensioni dei funzionari di Stato (a votare a favore, addirittura, anche la maggior parte dei senatori del Pdl): ben 69 senatori targati Pd (su 94 totali) hanno deciso di votare contro. Anna Finocchiaro, capogruppo Pd al Senato, ha subito precisato: “Ce l’aveva chiesto il Governo”. Come se fosse una giustificazione più che valida. Ma il Governo non ci sta a tagliare lì dove si potrebbe tagliare. Ci mancherebbe. E infatti, in discussione alla Camera, ha proposto di reinserire la norma cancellata…

View original post 41 altre parole

Quaderni socialisti

Roma: niente partigiana al Righi. "Se no i fascisti contestano"

 

Niente assemblea con una partigiana dell’Anpi in un liceo romano. Il Consiglio d’Istituto ha detto no per paura che i fascisti la contestino. Ignavia o alibi?

Il Consiglio d’istituto del liceo Righi ha detto di no alla preventivata assemblea con Giovanna Marturano, centenaria e battagliera partigiana, oltre che presidente onoraria dell’Anpi della Capitale. L’assemblea con gli studenti sulla Resistenza era fissata per questa mattina. Ma il Consiglio d’istituto ieri ha deciso (con 5 sì e 4 no, compreso quello della preside, e 4 astenuti) che non si doveva fare. Per «il timore di contestazioni da parte di frange dell’estrema destra». Secondo l’Anpi la decisione è stata adottata sull’onda di quanto successo alcuni giorni fa in un altro liceo romano, l’Avogadro, dove il partigiano Mario Bottazzi è stato interrotto, dileggiato e contestato da tre fascistelli che pretendevano che al dibattito partecipasse anche un reduce della filonazista Repubblica di Salò.

View original post

Quaderni socialisti

Mario Monti promuove Gianni De Gennaro alla carica di sottosegretario alla sicurezza del Governo. D’Alema soddisfatto. Do you remember Diaz and Bolzaneto?

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente del Consiglio Mario Monti, «ha deliberato la nomina a sottosegretario di Stato della presidenza del Consiglio del Prefetto Gianni De Gennaro, che cessa dalle funzioni di Direttore del Dis». A darne conferma è il comunicato di Palazzo Chigi, emesso al termine del Cdm.
Un’altra promozione nei confronti di uno dei protagonisti degli abusi nei confronti dei manifestanti inermi durante le contestazioni al g8 di Genova del 2001.
Il primo ad esprimere soddisfazione per la promozione è il dirigente del Partito Democratico Massimo D’Alema. «Ho preso atto della positiva decisione del presidente del consiglio di nominare il prefetto Gianni De Gennaro autorità delegata per la sicurezza della Repubblica e della sua sostituzione, nel ruolo di direttore generale del Dis, con l’ambasciatore Giampiero…

View original post 16 altre parole

simonblacks

Anche se mancano ancora i ballottaggi, si può affermare senza timor di smentita che il Partito Democratico ha passato il test delle amministrative. Non ci sono stati risultati particolarmente esaltanti, ma ha dimostrato di essere l’unica formazione politica a disporre degli anticorpi per uscire da questa fase di grave crisi.

Se poi ci si prendesse la briga di andare al di là delle percentuali e di verificare quanti comuni sono stati conquistati, ci si dovrebbe dire piuttosto soddisfatti del risultato.

Inoltre il voto amministrativo è venuto a breve distanza dalla bella vittoria del socialista Hollande in Francia, candidatura che Bersani ha sostenuto con forza. Anche coraggiosamente, nonostante una parte del partito lo avesse criticato e si fosse schierata a sostegno del moderato Bayrou. In Francia nessuno sa dell’appoggio di Fioroni per il candidato centrista, ma avendo questi perso il 10% rispetto alle precedenti presidenziali, ci piace pensarlo.

View original post 880 altre parole

La “vita da cani” è illecita oltre che ignobile.

La “vita da cani” è illecita oltre che ignobile..

Quaderni socialisti

Nel post viola c’è questo articolo di Adele Palazzo che vi segnalo perchè è illuminante di cosa sia la disisnformazione e di quanto poco democratico si il “Corriere deklla sera.” Che io non leggo perchè lo ritengo tossico. Eppure questo giornale prende milioni di euro di finanziamento dalla legge sull’editoria che fa miseramente morire il “Manifesto” E questa la chaimano democrazia.

Ci sembra utile (e non solo storicamente) riproporre l’articolo, firmato S.V., pubblicato sul Corriere della Sera il 10 maggio 1978, all’indomani della morte di Peppino Impastato. Un clamoroso caso di disinformazione (per non dire di depistaggio) che fa comprendere come, sin da subito, alla grande borghesia italiana, la morte dello scomodo attivista di Cinisi (definito “ultrà di sinistra dilaniato dalla sua stessa bomba”) convenne liquidarla come conseguenza di un suo sconsiderato gesto o addirittura come suicidio. Significativo l’interrogativo lanciato dal giornale: “era sua intenzione divellere i binari e, nel…

View original post 631 altre parole

Quando un pomeriggio di sole spiega più di mille analisti politici.

Quando un pomeriggio di sole spiega più di mille analisti politici..

Quaderni socialisti

“Più di un milione di tesserati”, “Un successo incredibile”, “La prova che non siamo un partito di plastica”, “La gente è sempre più orgogliosa di militare nel nostro partito”, “Un risultato straordinario”, “Risposta all’antipolitica”, “Impennata di iscrizioni e popolarità“, “Siamo un partito in carne e ossa“, “In barba ai gufi“, “Big bang del tesseramento“, “Grande successo dei congressi”, “Siamo un soggetto politico profondamente radicato nella società e nella cultura politica di questo Paese“, “Prima era un’utopia, ora realtà“, “Exploit“, “Straordinariamente bello”,  “Un grande successo di popolo“, “Abbiamo il maggior numero di iscritti in Europa” …

Sonopassatisolopochimesida queste dichiarazioni dei vertici Pdl. E al primo test elettorale, dalle Alpi alla Sicilia, il partito è stato semplicemente spazzato via.

View original post

La Repubblica zero, altro che terza

La Repubblica zero, altro che terza.

liberamentesemplice

Di boom ricordo solo quello degli anni Sessanta in Italia; altri boom non ne vedo”. Così il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha replicato ai cronisti che gli chiedevano un commento sul ”boom di Grillo” alle comunali.

Signor Presidente,  questa sua  affermazione  mi ha indignata!! Non sono grillina, ma mi ha indignata ugualmente. Ci ho letto una punta di ironia e sarcasmo oltre ad una forte dose di minimizzazione e negazione della realtà. Eh sì, con questa affermazione Lei non ha solo minimizzato la figura di Grillo come rappresentante politico, che può piacerle o meno, ma ha volutamente chiuso gli occhi e negato considerazione al 25% degli elettori italiani che quel voto hanno manifestato. Lei è il Presidente di tutti gli italiani..o no? Il voto è uno degli strumenti, se non l’unico, veramente valido che un popolo ha non solo per cambiare orientamenti e assetti politici, ma rappresenta …

View original post 566 altre parole

Il professore, la morte e il diavolo

Il professore, la morte e il diavolo.

Quando fate le valige?

Quando fate le valige?.

Demanio civico di Acquavella in pericolo, a Casal Velino, nel Cilento.

Demanio civico di Acquavella in pericolo, a Casal Velino, nel Cilento..