Quaderni socialisti

Angelo Bonelli presidente della Federazione dei Verdi è a Rio per la Conferenza che si chiude tra poche ore. Dal suo blog evidenzia quanto questa plenaria sia usata come strumento per fare business e per questo ha rivelato il suo fallimento:

Non si spiega altrimenti l’invadente presenza delle multinazionali del petrolio, in cerca di green washing come Eni o della vendita di armi come Finmeccanica oppure di H-Stern che commercia in diamanti.

La presenza di Eni a Rio+20 è effettivamente un tantino stonata? lo vogliamo dire? Ma evidentemente è stonata per noi e non per il presidente del Brasile Dilma Rousseff che necessità di contatti potenti per sostenere la crescita economica del suo paese. Ma Bonelli scrive:

Quello dell’Eni alla Conferenza di Rio+20 è un green washing vergognoso. Mentre in Brasile l’Eni promuove iniziative sulla sostenibilità ambientale e dedica un numero speciale della sua rivista ‘Oil’ (solo il nome…

View original post 47 altre parole

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: