Il simplicissimus

Licia Satirico per il Simplicissimus

Per le carceri italiane è stato luglio il più crudele dei mesi. A pochi giorni dall’allarme lanciato dall’associazione “Antigone” sul sovraffollamento intollerabile, è la Onlus “Ristretti orizzonti” a segnalare l’agghiacciante escalation di suicidi e aggressioni avvenuti nei penitenziari italiani solo negli ultimi trenta giorni: tredici detenuti e tre agenti di polizia penitenziaria, in una Spoon River che è la celebrazione della morte per esasperazione in una stagione più feroce delle altre.
Abbiamo un internato trafitto dalla malinconia di un raggio di sole nell’Opg di Barcellona Pozzo di Gotto, un agente di polizia penitenziaria ad Augusta, raggiunto dai suoi demoni in servizio permanente effettivo. E poi sei detenuti impiccati (l’ultimo a Lecce proprio ieri), altri due agenti di custodia suicidi con la pistola d’ordinanza, un internato dell’Opg di Aversa trasformato in una torcia umana dal compagno di cella, un detenuto morto nel carcere di Siracusa dopo…

View original post 458 altre parole

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: