Il simplicissimus

Ci sarebbe da chiedersi dove sia finito il cattolicesimo sociale, in quale terreno carsico della storia sia scomparso, risucchiato dall’affarismo delle gerarchie e dalla loro longa manus politica. Di fatto nel mezzo della crisi e del declino dalla Chiesa è venuto solo la tacita o esplicita approvazione dei diktat finanziari e la contemporanea pretesa di salvaguardare esenzioni e privilegi fiscali, di sottrarre soldi alla scuola pubblica per darla a quella “privata”,  di mantenere le numerose e anacronistiche prebende con cui succhiano soldi come un’idrovora. Sanno come fare, hanno una millenaria esperienza in questo.

Niente partecipazione ai sacrifici e, a fronte di opere assistenziali che valgono una minima parte del ricco raccolto complessivo,  anzi si è assistito a un compunto silenzio di approvazione  dei massacri “necessari”, spalmati di opportuna ipocrisia predicatoria. E il silenzio è stato ripagato con il silenzio tombale nel quale sono finiti anche i timidi annunci di una…

View original post 692 altre parole

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: