Il simplicissimus

Licia Satirico per il Simplicissimus

Il concetto di ponte suggerisce l’idea del collegamento tra differenti realtà. Il ponte sullo Stretto, invece, evoca esattamente – unico caso al mondo – l’idea opposta: divide, dilania, preoccupa e angoscia. La saga va avanti da moltissimo tempo e la presenza fisica del ponte è, per alcuni aspetti, addirittura irrilevante. Il ponte tra Scilla e Cariddi è un’opera pubblica che agita fondi e ricerche anche se non c’è: la sua assenza è produttiva almeno quanto la sua indesiderabile presenza, a giudicare dalle attività della società “Stretto di Messina”.
Dove un tempo abitavano le sirene, ora si agita una chimera cavalcata da forze politiche trasversali, sbandierata a fasi alterne come infrastruttura necessaria in un territorio privo di infrastrutture, col solito pressing dell’Europa lungo l’asse Palermo-Berlino: un ponte delle meraviglie che avrebbe potuto collegare Messina a Reggio Calabria ma anche a Reggio Emilia, stando alle pompose dichiarazioni…

View original post 460 altre parole

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • Rebecca Antolini Pif  On 05/11/2012 at 06:17

    Buongiorno caro Osvaldo… abbi una bella settimana di tanta felicità… come sempre ti abbraccio Pif una carezza a Spillo 😉

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: