Monthly Archives: maggio 2013

Siamo giovani di Orgosolo.

Gruppo d'Intervento Giuridico onlus

 

 

 

Abbiamo ricevuto e pubblichiamo molto volentieri questa lettera aperta inviata ai mass media da 112 giovani di Orgosolo (NU) dopo recenti fatti di cronaca, purtroppo negativi per il centro barbaricino.

Bravi, è ora di rimboccarsi le maniche per creare un futuro migliore. Anche così.

Gruppo d’Intervento Giuridico onlus

 

 

 

Non sappiamo se pubblicherete questa lettera, ma questo in realtà non ci preoccupa. La proporremo ad altri giornali, la diffonderemo online, sfruttando la visibilità di Facebook e dei tanti blog popolari della Sardegna e chiedendo ascolto a chiunque si ritrovi nelle nostre parole.

Insomma, con un minimo di fatica raggiungeremo (e probabilmente supereremo) un numero ben più ampio dei vostri stessi lettori. Sarete consapevoli voi stessi del naturale declino della carta stampata, in un’epoca di incessante bombardamento mediatico, e sarete giunti anche voi alla conclusione che ciò che serve oggi è la qualità dell’informazione, la sua serietà, la sua onestà.

View original post 1.895 altre parole

Annunci

Sardegna, un paradiso geneticamente alterato.

Gruppo d'Intervento Giuridico onlus

 

 

anche su La Nuova Sardegna (“I bambini avvelenati nell’Isola contaminata“), 18 maggio 2013

 

 

Nell’immaginario collettivo dei continentali, la Sardegna è l’isola del sole, del mare e delle vacanze, dove si respira aria buona e ricca di iodio. Magari i trasporti sono costosi e difficili, ma è un paradiso.

Forse non è proprio tutto così. Avvengono cose che altrove avrebbero determinato quasi certamente reazioni ben più determinate. Qui il silenzio di quasi tutti.

I 75 bambini delle scuole elementari e medie di Sarroch (CA) costituenti il campione della ricerca “presentano incrementi significativi di danni e di alterazioni del Dna rispetto al campione di confronto estratto dalle aree di campagna”(Burcei, in Provincia di Cagliari).

View original post 498 altre parole

Dora Musumeci, signora del jazz

18 maggio, il Terzo Stato con la Fiom”. Firma l’appello anche tu

retebellaciaoinmovimento.wordpress

fiom_2

Il 18 maggio la Fiom scende in piazza con una grande manifestazione nazionale

BASTA! NON POSSIAMO PIU’ ASPETTARE. Diritto al lavoro, all’istruzione, alla salute, al reddito, alla cittadinanza, per la giustizia sociale e la Democrazia.

Già nelle parole d’ordine, chiama alla mobilitazione non solo i lavoratori metalmeccanici ma l’intero “Terzo Stato”.
Sarà la prima manifestazione di opposizione e lotta costruttiva al governo Letta-Alfano da parte di tutti i cittadini che ancora si riconoscono nella Costituzione repubblicana e hanno come programma politico la realizzazione dei valori di giustizia e libertà che la informano.
Crediamo sia dovere del mondo della cultura, inteso nel senso più ampio, partecipare in modo attivo alla realizzazione e al successo di questa giornata di lotta, caratterizzata dalla più autentica e positiva “larga intesa”, quella fra cittadini che non si piegano alla crescente diseguaglianza, alla crescente illegalità, alla crescente dismisura del privilegio, alla crescente distanza fra…

View original post 87 altre parole

Petizioni

chi ha paura di virginia woolf?

petizione-pubblica-logoL’espressione del comune senso dell’orrore è data dal commento di ieri, fatto da mio padre, dove aver ascoltato in televisione della strage compiuta a Milano, dall’uomo di origine ghanese. Lui diceva: Come se non ce ne fosse a sufficienza. Con tutti i ” marocchini ” in giro, è normale che avvengano queste cose! Gli ho spiegato che certamente il gesto non si può giustificare, è qualcosa di incomprensibile ed esecrabile , ma è uno dei tanti delitti efferati che avvengono comunque e che in un contesto di anormalità  sono compiuti anche e quasi sempre da italiani purosangue; il fatto che sia stato un ghanese non costituisce una regola, ma è senz’altro una tristissima eccezione. Sembrava confermare la sua asserzione spontanea e borbottante l’immagine seguente , che mostrava un banchetto di leghisti pronti a promuovere, patrocinati dal solito Borghezio, una petizione a sfavore naturalmente, delle persone extracomunitarie. Si fosse mai adoperata…

View original post 91 altre parole

LA VERGOGNA DELL’ITALIA: IL GOVERNO (THE SHAME OF ITALY: THE GOVERNMENT)