Archivi Categorie: CORDOGLIO

OGGI CI CONGEDIAMO DA VITTORIO

     Dopo la veglia funebre di ieri sera per “VIK UTOPIA”, come lui amava chiamarsi, alla quale hanno partecipato molti suoi amici e concittadini, oggi pomeriggio, alle 16,30, saluteremo per l’ultima volta Vittorio.

     Ma non sarà un addio perchè la sua memoria ed i suoi “sogni” resteranno scolpiti nei nostri cuori e, soprattutto, nelle nostre coscienze ad arricchire il nostro patrimonio ideale, il nostro concetto di pace, di giustizia, di libertà e di democrazia.

     Si prevede che molti saranno i cittadini, oltre ai suoi tantissimi amici, che parteciperanno al momento del distacco. Sicuramente, oltre a quelli italiani, arriveranno amici di Vik dalla Spagna, dall’Irlanda e dalla Francia mentre, nell’ora precisa dei funerali, in Piazza Taksim, il cuore della città di Istambul, ci sarà una manifestazione organizzata da diversi gruppi impegnati a portare sostegno ed aiuti alle popolazioni della Striscia di Gaza dove Vittorio era ormai di casa. Si tratterò di una manifestazione silenziosa, senza bandiere, come lui avrebbe sicuramente voluto che fosse e senza sigle di organizzazioni al di fuori di quella di “AMICI TURCHI DI VITTORIO”.

     La cerimonia in Turchia avrà le stesse caratteristiche di quella laica in Italia ed avrà come filo conduttore quello che è sempre stato il messaggio di pace di Vittorio: “STAY HUMAN”, Restiamo Umani.

     Tutto ciò, comunque, avverrà nell’assordante silenzio dei cosiddetti rappresentanti istituzionali, Presidente della Repubblica compreso, quelle autorità che violano la Costituzione contrabbandando le guerre per missioni di pace, celebrano come eroi i mercenari ed i violenti ma non riconoscono nè l’opera, nè gli ideali dei veri messaggeri ed operatori di pace.

     Per il messaggio che ne deriva, sono personalmente indignato per l’assenza ufficiale di queste istituzioni filosioniste difronte alla bara di un vero UOMO che ha speso la sua giovane vita per la pace nel mondo e per offrire aiuto alle popolazioni colpite dalla guerra e dalla violenza indiscriminata. Resto convinto, però, che Vittorio sarà contento di non vedere il suo sacrificio contaminato dalla presenza di personaggi non graditi e non stimati!

     Noi, carissimo Vik, ti ricorderemo per aver raccontato e documentato la sorte dei bambini uccisi a Gaza, la condanna severa e senza riserve della politica inumana, razzista e di appartheid dei governi israeliani che si sono succeduti e delle violenze e dell’arroganza dei coloni che espropriano, con la forza e la complicità del governo, le terre ed i diritti di una intera popolazione, quella palestinese, nell’indifferenza mercantile ed interessata sia dell’Europa che degli Stati Uniti, anche questi di Obama su cui erano state poste tante speranze, e dell’impotenza, e quindi dell’inutilità della sua esistenza, dell’ONU che non è mai stata in grado di far rispettare dai neonazisti israeliani NESSUNA delle numerose risoluzioni votate a tutela dei Palestinesi.

     Ciao, Vittorio. Riposa in pace tra i giusti, i pacifici e gli onesti della terra.

     Noi cercheremo, secondo il tuo messaggio, di restare umani ma ti assicuro che in questa Italia, governata da “caimani”, affaristi, delinquenti impuniti e parassiti, dove quotidianamente si cerca di sovvertire con mille magagne vergognose la legalità costituzionale e dove, cosa inaudita, si paragonano i magistrati della Procura, non solo dai servi ma anche da chi li istruisce e li comanda, ai “brigatisti rossi” e si pretende di insegnare nelle scuole di Stato disastrate “Faccetta nera”, NON SARA’ FACILE continuare a RESTARE UMANI di fronte allo sfacelo senza limiti dello Stato di diritto e, quindi, della democrazia, della libertà e della legalità.

     NON TI DIMENTICHEREMO!!!

                                                                        ORE 20:  A G G I O R N A M E N T O

     La cerimonia religiosa è stata concelebrata dal parroco,dal vicario episcopale e

dall’arcivescovo emerito di Gerusalemme mons. Hilarion  Capucci. Subitio dopo il rito religioso è incominciato il ricordo laico di amici e compagni, molti dei quali giunti dall’estero e da tutta Italia,  per rendere onore al compagno di lotta  civile “Vik Utopia”.

     Il corteo funebre, occhi lucidi, applausi e le due dita in V, non di vittoria ma di VITTORIO, sono stati quindici sindaci della zona e subito dietro i familiari e gli amici.

     Ciao, Vittorio. Ora sappiamo che non ti rivedremo più ma continueremo a sentirti parte dei nostri ideali di vita!!!

DUE IMMAGINI DEL FUNERALE (Foto ANSA):

                              

LA SALMA DI VITTORIO ARRIGONI E’ ARRIVATA A ROMA. I FUNERALI A BULCIAGO DOMENICA DI PASQUA.

     La salma di Vittorio Arrigoni, contrariamente alle previsioni, è giunta ieri sera a Roma con un aereo Alitalia proveniente dal Cairo avvolta da bandiere palestinesi con sopra una piccola corona di fiori su c’era la scritta: “VITTORIO, WE WILL NEVER FORGET YOU”.

     Oggi dovrebbe essere eseguita l’autopsia secondo le disposizioni impartite dalla Procura di Roma che ha aperto un fascicolo sulla vicendo ipotizzando il reato di sequestro di persona a scopo terroristico aggravato dalla morte dell’ostaggio.

     Prima della partenza della salma con destinazione Il Cairo, a Gaza, si era tenuta una toccante commemorazione funebre

alla quale ha partecipato la sua fidanzata

     Anche a Roma, davanti all’istituto di medicina legale dove oggi il Prof. Paolo Albarello eseguirà l’autopsia, ieri sera si sono accese le prime fiaccole di una piccola folla di manifestanti che, come testimonia un’ANSA delle 23,10, ha reso omaggio al nostro pacifista, trucidato dalla follia omicida, affermando con una sola voce: “Vittorio non ti dimenticheremo”.

     All’ingresso dell’obitorio è stata posta una grande foto di Vittorio vicino alla bandiera della Palestina e Hannoun Mohammad dell’associazione Palestinesi in Italia, continua a ripetere: “Chiediamo scusa a tutti gli Italiani ed a tutti gli amici di Vittorio. Avremmo dovuto difenderlo da un gruppo di assassini. Vittorio è sempre stato in Palestina, ha lottato per il nostro popolo e noi continueremo a portare il suo messaggio.”

    Come già detto, i funerali di Vittorio si svolgeranno il 24 aprile, giorno di Pasqua, alle ore 16,30, a Bulciago (Lecco), paese d’origine di Vik.

     Intanto a Gaza City, c’è già il primo murales dedicato a Vittorio

CIAO, VITTORIO. NEANCH’IO TI DIMENTICHERO’: RESTIAMO UMANI!!!                                     

MANIFESTAZIONI DI CORDOGLIO PER VIK

 

    Il barbaro e vigliacco assassinio di Vittorio Arrigoni ha destato molto cordoglio non solo in Italia ma anche all’estero sia da parte dei rappresentanti delle istituzioni e sia, soprattutto da parte dei cittadini più sensibili ed in coloro che ne apprezzavano il suo lavoro di volontario a fianco di altri uomini tenuti prigionieri, umiliati e terrorizzati da chi ha occupato la loro terra e li vorrebbe schiavi come ha fatto con chi è stato costretto a lasciare in Palestina la propria casa con destinazione un campo profughi da dove non è potuto mai più rientrare.

     Vik conosceva benissimo quella realtà che rendeva la popolazione della Striscia di Gaza tra i più infelici del mondo ed il suo concetto di umanità ha fatto sì che abbia scelto di restare accanto a quelli che possiamo considerare tra gli ultimi del mondo e per difendere la loro dignità, senza sfidare nessuno, immolare la sua vita.

     Ecco perchè noi, i suoi amici, continuiamo ad essere orgoglioso di lui e delle sue scelte e possiamo affermare che per noi resterà sempre vivo nel nostro cuore ma, soprattutto, nel nostro cervello e nelle nostre battaglie civili a favore dei più deboli che lui tanto amava.

     Ed ecco anche perchè di tante manifestazioni spontanee:

                      (manifestazione a Roma)

                           ( Manifestazione in Palestina)

Significativo il cartello che raffigura Vik che porta per mano un bambino verso un orizzonte lontano!

Manifestazione romana davanti al “palazzo” in cui si annidano i corvi ed i vigliacchi che hanno affermato che, in fondo, “Se l’è cercata”.

NOI CONTINUEREMO A “RESTARE UMANI” COME VITTORIO VOLEVA ANCHE DI FRONTE ALLE IENE CHE SI “NUTRONO” DI CADAVERI!

CIAO, VITTORIO LA TUA UMANITA’ CI HA CONTAGIATO!

                             ************************

Non conoscevo questo lato oscuro di Saviano, lo scrittore più famoso e protetto del mondo che parla a vanvera su Israele perchè non conosce o preferisce ignorare i suoi crimini.

Oggi ho trovato e visto il documento che tutti potrete vedere e giudicare cliccando sul seguente link e forse capirete meglio la differenza tra chi vive, lui dice suo malgrado, in un mondo dorato e chi vive e muore per difendere i poveri, i perseguitati e gli inermi:

http://www.youtube.com/watch?v=NBgI_QWgXaI