OGGI CI CONGEDIAMO DA VITTORIO

     Dopo la veglia funebre di ieri sera per “VIK UTOPIA”, come lui amava chiamarsi, alla quale hanno partecipato molti suoi amici e concittadini, oggi pomeriggio, alle 16,30, saluteremo per l’ultima volta Vittorio.

     Ma non sarà un addio perchè la sua memoria ed i suoi “sogni” resteranno scolpiti nei nostri cuori e, soprattutto, nelle nostre coscienze ad arricchire il nostro patrimonio ideale, il nostro concetto di pace, di giustizia, di libertà e di democrazia.

     Si prevede che molti saranno i cittadini, oltre ai suoi tantissimi amici, che parteciperanno al momento del distacco. Sicuramente, oltre a quelli italiani, arriveranno amici di Vik dalla Spagna, dall’Irlanda e dalla Francia mentre, nell’ora precisa dei funerali, in Piazza Taksim, il cuore della città di Istambul, ci sarà una manifestazione organizzata da diversi gruppi impegnati a portare sostegno ed aiuti alle popolazioni della Striscia di Gaza dove Vittorio era ormai di casa. Si tratterò di una manifestazione silenziosa, senza bandiere, come lui avrebbe sicuramente voluto che fosse e senza sigle di organizzazioni al di fuori di quella di “AMICI TURCHI DI VITTORIO”.

     La cerimonia in Turchia avrà le stesse caratteristiche di quella laica in Italia ed avrà come filo conduttore quello che è sempre stato il messaggio di pace di Vittorio: “STAY HUMAN”, Restiamo Umani.

     Tutto ciò, comunque, avverrà nell’assordante silenzio dei cosiddetti rappresentanti istituzionali, Presidente della Repubblica compreso, quelle autorità che violano la Costituzione contrabbandando le guerre per missioni di pace, celebrano come eroi i mercenari ed i violenti ma non riconoscono nè l’opera, nè gli ideali dei veri messaggeri ed operatori di pace.

     Per il messaggio che ne deriva, sono personalmente indignato per l’assenza ufficiale di queste istituzioni filosioniste difronte alla bara di un vero UOMO che ha speso la sua giovane vita per la pace nel mondo e per offrire aiuto alle popolazioni colpite dalla guerra e dalla violenza indiscriminata. Resto convinto, però, che Vittorio sarà contento di non vedere il suo sacrificio contaminato dalla presenza di personaggi non graditi e non stimati!

     Noi, carissimo Vik, ti ricorderemo per aver raccontato e documentato la sorte dei bambini uccisi a Gaza, la condanna severa e senza riserve della politica inumana, razzista e di appartheid dei governi israeliani che si sono succeduti e delle violenze e dell’arroganza dei coloni che espropriano, con la forza e la complicità del governo, le terre ed i diritti di una intera popolazione, quella palestinese, nell’indifferenza mercantile ed interessata sia dell’Europa che degli Stati Uniti, anche questi di Obama su cui erano state poste tante speranze, e dell’impotenza, e quindi dell’inutilità della sua esistenza, dell’ONU che non è mai stata in grado di far rispettare dai neonazisti israeliani NESSUNA delle numerose risoluzioni votate a tutela dei Palestinesi.

     Ciao, Vittorio. Riposa in pace tra i giusti, i pacifici e gli onesti della terra.

     Noi cercheremo, secondo il tuo messaggio, di restare umani ma ti assicuro che in questa Italia, governata da “caimani”, affaristi, delinquenti impuniti e parassiti, dove quotidianamente si cerca di sovvertire con mille magagne vergognose la legalità costituzionale e dove, cosa inaudita, si paragonano i magistrati della Procura, non solo dai servi ma anche da chi li istruisce e li comanda, ai “brigatisti rossi” e si pretende di insegnare nelle scuole di Stato disastrate “Faccetta nera”, NON SARA’ FACILE continuare a RESTARE UMANI di fronte allo sfacelo senza limiti dello Stato di diritto e, quindi, della democrazia, della libertà e della legalità.

     NON TI DIMENTICHEREMO!!!

                                                                        ORE 20:  A G G I O R N A M E N T O

     La cerimonia religiosa è stata concelebrata dal parroco,dal vicario episcopale e

dall’arcivescovo emerito di Gerusalemme mons. Hilarion  Capucci. Subitio dopo il rito religioso è incominciato il ricordo laico di amici e compagni, molti dei quali giunti dall’estero e da tutta Italia,  per rendere onore al compagno di lotta  civile “Vik Utopia”.

     Il corteo funebre, occhi lucidi, applausi e le due dita in V, non di vittoria ma di VITTORIO, sono stati quindici sindaci della zona e subito dietro i familiari e gli amici.

     Ciao, Vittorio. Ora sappiamo che non ti rivedremo più ma continueremo a sentirti parte dei nostri ideali di vita!!!

DUE IMMAGINI DEL FUNERALE (Foto ANSA):

                              

Annunci
Post a comment or leave a trackback: Trackback URL.

Commenti

  • luciabaciocchi  On 26/04/2011 at 06:32

    Osvaldo hai accompagnato Vittorio in tutto il suo breve, ma intenso viaggio della vita, ti ringrazio per avermelo fatto conoscere, rimarrà nei miei pensieri.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: